NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

LEGIONELLOSI

Questa infezione è dovuta ad un batterio, la Legionella Pneumophila , che trova il suo habitat ideale nel fango, nei laghi, nei corsi d'acqua e spesso colonizza anche acquedotti domestici, impianti industriali di raffreddamento e sistemi di aria condizionata.


La malattia si evolve analogamente ad una polmonite, con sintomi quali innalzamento febbrile, tosse, difficoltà respiratoria e dolori al petto, e in casi particolarmente gravi può condurre alla morte.


In zone in cui la malattia è particolarmente diffusa il contagio può avvenire per semplice inalazione del batterio anche dall'acqua calda dei rubinetti o respirando l'aria contaminate che fuoriesce dagli impianti di condizionamento.

Anche in Italia la malattia risulta ancora presente, e ancora alla fine degli anni '80 uno studio dell'Istituto Superiore di Sanità ha rilevato in una sola stagione turistica la presenza di più di cento casi di contagio verificatisi in diverse località turistiche. La malattia risulta comunque presente in tutto il bacino del Mediterraneo, ma viene rilevata anche in Asia e in tutto il continente Americano.


La terapia, solitamente efficace salvo in casi di pazienti molto anziani o particolarmente debilitati, consiste nell'uso di antibiotici quali l'Eritrocina, la Rifampicina e alcune tetracicline.

ATTENZIONE:  Prima di intraprendere qualsiasi terapia rivolgersi sempre al medico.

 

  

 

 Share/Bookmark  
  

FB 2

instagram

privacy informativa