Ambliopia (occhio pigro)

ambliopia

 

L’ambliopia, detta anche “occhio pigro”, si presenta in età pediatrica e deriva da un'alterata trasmissione dell'informazione visiva tra occhio e cervello per cui quest'ultimo privilegia l'occhio da cui arrivano le immagini migliori a discapito dell'altro.

Può essere causata da anisometropia (diversa refrazione tra i due occhi), strabismo o ptosi palpebrale (palpebra cadente).
Si manifesta con una ridotta capacità visiva da parte di un occhio (raramente di entrambi) e spesso non dà sintomi. Il bambino che ne è colpito vede bene con l’altro occhio e non si rende conto di vedere meno con l’occhio pigro.

E’ quindi importante effettuare le visite oculistiche di controllo regolarmente: se riconosciuta e trattata precocemente (prima dei 5-6 anni) l’ambliopia è generalmente reversibile.
La cura parte dalla valutazione della causa e conseguente trattamento: se è lo strabismo, si interviene chirurgicamente, se è un errore refrattivo lo si corregge. In altri casi è sufficiente il bendaggio occlusivo dell’occhio che funziona meglio per poter recuperare quello pigro.

ATTENZIONE: Prima di intraprendere qualsiasi terapia rivolgersi sempre al medico.

 

FB 2

instagram

privacy informativa

Privacy Policy

Privacy Policy