NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Terapie complementari per il diabete

diabete Viotto

 

Si stima che ci siano circa 3,6 milioni di persone in Italia che vivono con il diabete, con prevalenza di diabete tipo 2 nella popolazione adulta.
Alcune persone che convivono con il diabete usano terapie complementari per curare o gestire il loro diabete. Alcune di queste terapie possono essere molto efficaci se somministrate da uno Specialista competente che selezioni le migliori terapie in funzione del quadro clinico complessivo del paziente.

Alcune delle terapie di medicina complementare più efficaci per il trattamento del diabete sono:
• Medicina cinese tradizionale e fitoterapia
• Supplementi dietetici
• Aromaterapia
• Terapia di rilassamento e immaginazione guidata
• Riflessologia
• Omeopatia
• Biofeedback
• Colore, musica e arteterapia

Medicina cinese, fitoterapia e diabete

La Medicina Tradizionale Cinese è un’antica forma di trattamento che sta gradualmente guadagnando accettazione nel mondo occidentale e sulla cui base si sono sviluppati diversi efficaci trattamenti, tra cui la fitoterapia, un trattamento basato sull’uso di erbe terapeutiche.
I farmaci erboristici sono quelli con principi attivi costituiti da parti di piante, come foglie, radici o fiori. Tuttavia, essere “naturali” non significa necessariamente che siano sicuri da prendere. Le medicine a base di erbe, proprio come le medicine convenzionali, avranno un effetto sul corpo e possono essere potenzialmente dannose se non usate correttamente. Dovrebbero quindi essere usate con la stessa cura e rispetto dei medicinali convenzionali.

Questa terapia viene spesso utilizzata in combinazione con l’agopuntura e basata su diversi principi ed erbe, il trattamento può essere molto efficace anche per chi soffre di diabete, in alcuni casi.
I trattamenti dovrebbero iniziare in una fase iniziale dello sviluppo del diabete per massimizzarne l’efficienza.
Anche l’agopuntura è un trattamento derivato dall’antica medicina cinese. Aghi sottili vengono inseriti in determinati siti del corpo per scopi terapeutici o preventivi. Una branca dell’agopuntura è l’auricoloterapia che può rivelarsi particolarmente efficace nel trattamento del diabete stimolando dei punti presenti nel padiglione auricolare.
Dal punto di vista neurofisiologico e anatomico, l’auricoloterapia è un trattamento efficace per aiutare a curare l’ipertensione, il diabete e l’obesità, condizioni che costituiscono anche un fattore di rischio per lo sviluppo di altre patologie.

Questo trattamento, applicato nel microsistema orecchio, stimola i nervi periferici che a loro volta inducono il rilascio di neuropeptidi o neurotrasmettitori dal sistema nervoso centrale e dal sistema nervoso parasimpatico. Questo trattamento complementare è molto efficace per l’ipertensione, il diabete e l’obesità aiutando a ridurre i livelli di zucchero nel sangue, nonché a perdere peso.
Tuttavia, poiché l’ipertensione, il diabete e l’obesità sono malattie croniche, non si deve pensare che l’auricoloterapia possa curare, ma è un trattamento (come quelli farmacologici occidentali) che può solo tenere la patologia sotto controllo.

Integratori alimentari e diabete

Gli integratori alimentari contengono vitamine, minerali, erbe o materiale vegetale. Si possono trovare sotto forma di pillole, capsule, compresse o liquidi e sono usati per integrare (aggiungere) la dieta, ma non dovrebbero essere considerati un sostituto del cibo.
Il motivo principale per cui assumiamo integratori è per la nostra salute generale e il nostro benessere.
Alcuni integratori come la vitamina D offrono una serie di benefici per la salute e ci sono alcune prove che suggeriscono che alcuni potrebbero essere utili per le persone con diabete. Esistono infatti prove scientifiche che suggeriscono che gli integratori possono aiutare a prevenire o gestire il diabete di tipo 2 o le sue complicanze.

Aromaterapia e diabete

L’aromaterapia utilizza oli essenziali per migliorare le condizioni della mente o del corpo.

Ci sono molte prove che l’aromaterapia può migliorare la gestione del diabete, principalmente in senso emotivo. Esistono prove evidenti che suggeriscono che l’aromaterapia può ridurre lo stress correlato al diabete e può aiutare ad alleviare i sintomi della depressione, ad esempio.
Allo stesso modo, l’aromaterapia può ridurre le infezioni, che nelle persone con diabete sono spesso più difficili da risolvere. Gli oli essenziali sono più utili per le persone con diabete se usati insieme ad altri trattamenti, come la massoterapia.

L’aromaterapia può essere molto utile nella gestione del diabete ma è importante considerare che non sostituisce la necessità di altri trattamenti per il diabete più convenzionali, come l’insulina nelle persone con diabete di tipo 1.

Terapia di rilassamento e immaginazione guidata

La terapia di rilassamento può assumere molte forme. Imparare a gestire lo stress e rilassare il corpo e la mente può essere una parte fondamentale nella gestione di malattie croniche come il diabete.
L’immaginazione guidata, a volte chiamata visualizzazione, può influenzare profondamente lo stato mentale di un paziente. Si pensa che anche le persone che hanno una visione ottimistica e brillante della vita rimarranno in una salute migliore.
L’immaginazione guidata insegna al paziente l’abilità di creare un’immagine mentale. Nel caso del diabete, questa immagine mentale rifletterebbe la percezione del paziente del proprio diabete.
Le reazioni a questa immagine vengono quindi esplorate e discusse con il terapeuta che aiuta a cambiare in meglio l’immagine della malattia.
L’immaginazione guidata può essere utilizzata nel trattamento di una serie di condizioni croniche tra cui, oltre al diabete, anche stress e depressione.

Massoterapia e riflessologia

La massoterapia potrebbe essere incorporata nella terapia di rilassamento, ma ha anche un altro scopo che può essere particolarmente utile per le persone con diabete.
Manipolando abilmente i tessuti del corpo, il massaggio può stimolare una migliore circolazione del sangue nel corpo.
Una migliore circolazione di questo tipo può aiutare la neuropatia diabetica e altre complicanze legate al diabete.
Anche la riflessologia è una forma di massaggio, ma si basa su una serie di punti riflessi corporei, come quelli presenti nel piede.
I dati della Reflexology Association of Connecticut (RACT), pubblicati nel gennaio 2007, hanno rivelato che la riflessologia stimola il pancreas e il fegato, favorendo così il mantenimento di livelli di zucchero nel sangue sani.
Ha inoltre dimostrato che la riflessologia è un trattamento olistico che può guarire efficacemente gli organi vulnerabili, ridurre le fluttuazioni del livello di zucchero nel sangue e aiutare ad alleviare lo stress e la tensione, che causano molti problemi di salute.

Un altro studio, condotto dalla China Reflexology Association tra i pazienti con diabete di tipo 2, ha dimostrato che con l’aiuto della riflessologia i pazienti hanno mostrato un miglioramento significativo della loro salute generale, della circolazione sanguigna nei piedi e dell’energia naturale derivante dal flusso sanguigno nel corpo.
La cosa meravigliosa e benefica della riflessologia come trattamento complementare al diabete è che rivitalizza, attiva e rafforza naturalmente le cellule, le ghiandole e gli organi del corpo. Aiuta a rimuovere i blocchi e migliora il flusso di energia nel nostro corpo, permettendo agli effetti fisici di farsi sentire subito dopo. Con questi preziosi benefici, la riflessologia aiuta i diabetici, così come i pazienti con altre malattie, a raggiungere una migliore qualità della vita complessiva.

Omeopatia

L’omeopatia è un tipo di trattamento che si basa interamente sull’uso di sostanze altamente diluite. L’approccio omeopatico si basa sul concetto che “il simile cura il simile” – in altre parole, che “una malattia può essere curata con una sostanza, assunta in piccole quantità, che produce sintomi simili in una persona sana”.
Gli omeopati usano diversi rimedi per trattare i sintomi correlati al diabete, tra cui:
Livelli di zucchero nel sangue. La gimnema (Gymnema sylvestre) è una pianta che può abbassare i livelli di zucchero nel sangue e nelle urine nelle persone con diabete di tipo 2.
Intorpidimento. Il Conium, rimedio a base vegetale, può aiutare con gli intorpidimento dei piedi o delle mani a causa dei danni ai nervi dovuti al diabete o alla neuropatia diabetica. Anche il Plumbum può alleviare questi sintomi.
Funzione renale. L’uranio nitricum e l’acido fosforico (phosporicum acidum) sono rimedi omeopatici comuni per le persone che hanno problemi a dover fare troppa pipì a causa del diabete (polidipsia). L’ape mellifica (Apis mellifica) può aiutare a migliorare il flusso di urina e aiutare il corpo a rilasciare liquidi extra dai tessuti.
Infezioni. La calendula può essere usata come lozione per trattare le ulcere cutanee infette e le infezioni da lieviti. Ma per condizioni gravi come le ulcere infette dovute alla neuropatia, potrebbero essere necessari gli antibiotici tradizionali per prevenire infezioni gravi.

Biofeedback

Il biofeedback si fonda sulla medicina mente-corpo: il principio che possiamo influenzare la salute del nostro corpo attraverso il potere della nostra mente.
Il biofeedback utilizza una macchina appositamente progettata che registra le contrazioni muscolari e la temperatura della pelle tramite sensori. Usando questa macchina, puoi iniziare ad apprendere i principi di base del controllo del tuo corpo.
I ricercatori hanno scoperto che le persone che utilizzano la terapia di biofeedback hanno riportato un miglioramento dell’umore e della qualità del sonno.

Dr.ssa Monica Viotto

 

FB 2

instagram

privacy informativa