NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Aromaterapia e Parkinson, quali benefici

aromaterapia parkinson

 

La malattia di Parkinson è una condizione neurologica progressiva. Le persone con Parkinson hanno una carenza di dopamina chimica causata dalla morte delle cellule nervose che la producono. Sebbene non sia chiaro il motivo per cui questo accade, i ricercatori pensano che la morte delle cellule nervose che producono dopamina sia una combinazione di fattori genetici e fattori ambientali.

La dopamina consente di inviare messaggi alle parti del cervello che coordinano il movimento e svolge quindi un ruolo fondamentale nella regolazione del movimento del corpo. Con la perdita di cellule nervose che producono dopamina, queste parti del cervello non sono in grado di funzionare normalmente, causando la comparsa dei sintomi del Parkinson. Il livello di dopamina continua quindi a diminuire lentamente per molti anni, provocando l'ulteriore sviluppo dei sintomi e la comparsa di nuovi sintomi.

La maggior parte delle persone con Parkinson inizia a sviluppare sintomi dopo i 50 anni e solo 1 persona su 20 manifesta per la prima volta i sintomi prima dei 40 anni.
Gli uomini hanno una probabilità leggermente maggiore di contrarre il morbo di Parkinson rispetto alle donne.

Sintomi di Parkinson

Ci sono 3 sintomi principali correlati alla Malattia di Parkinson:
• scuotimento involontario di particolari parti del corpo (tremore)
• movimento lento (andatura strascicata)
• muscoli rigidi e inflessibili.
Le persone che vivono con il Parkinson sperimentano anche una vasta gamma di altri disturbi fisici e sintomi psicologici tra cui depressione e ansia, problemi di equilibrio (può aumentare la possibilità di caduta), perdita dell'olfatto (anosmia), insonnia, problemi di memoria.

Aromaterapia e Parkinson

L'aromaterapia è un'antica pratica che utilizza oli essenziali (essenze di piante aromatiche) per migliorare il benessere fisico, psicologico ed emotivo.
Ogni olio essenziale ha proprietà terapeutiche distintive che vengono utilizzate per curare il corpo e la mente.
Gli oli specifici sono associati a condizioni comuni come affaticamento, dolori muscolari, rigidità articolare, stress, mal di testa, insonnia, depressione e ansia, oltre a migliorare i livelli generali di rilassamento e circolazione.
L'aromaterapia è una terapia complementare che cura l'intera persona, non solo i sintomi. È un trattamento olistico che può promuovere la salute e il benessere in molti modi diversi.

In che modo l'aromaterapia può aiutare nel morbo di Parkinson?

Le persone con Parkinson si rivolgono spesso all'aromaterapia per migliorare la loro qualità di vita. Molte persone trovano che li aiuti a rilassarsi, e questo è molto edificante. Se i problemi legati allo stress possono essere alleviati, alcuni sintomi del Parkinson causati dallo stress possono migliorare con l'aromaterapia. Uno dei vantaggi dell'aromaterapia è che può essere somministrata in molti modi diversi: massaggio, inalazione, bagno, impacchi, docce, unguenti, creme e lozioni e, in corso di visita dallo Specialista, anche attraverso il massaggio aromaterapico.

Questo metodo combina l'inalazione di oli essenziali tramite il sistema olfattivo / limbico / ormonale / risposta emotiva e assorbimento dopo l'applicazione sulla pelle. Gli oli vengono scelti dall'aromaterapista sulle esigenze del paziente ed in funzione delle loro proprietà analgesiche, antidepressive, sedative o stimolanti, solo per citarne alcune.
È fondamentale che gli oli essenziali siano selezionati, misurati e applicati correttamente e, per ovvi motivi di sicurezza, devono essere miscelati solo su consiglio di un aromaterapista qualificato. Le molecole degli oli essenziali viaggiano nel flusso sanguigno e metabolizzano nel corpo per promuovere il benessere fisico, mentale ed emotivo.

L'aromaterapia è un trattamento specialistico che viene applicato tenendo conto delle esigenze individuali al momento di decidere quali oli utilizzare. Gli oli essenziali sono estremamente potenti e devono essere usati con cura, quindi è importante rivolgersi sempre ad un professionista e seguire attentamente le istruzioni fornite per il trattamento.

I benefici dell'aromaterapia nel morbo di Parkinson

L’aromaterapia può intervenire in maniera efficace nel trattamento delle persone affette da Parkinson a due livelli, quello fisico e quello mentale ed emotivo. Nel primo caso, sono utilissimi per gestire dolori muscolari, rigidità e dolore delle articolari, debolezza degli arti, stitichezza, cattiva circolazione e crampi. Nel secondo caso, ossia nella gestione degli aspetti mentali ed emotivi collegati al Parkinson, gli oli essenziali intervengono efficacemente su depressione, ansia, insonnia, nausea e mal di testa.

Più nello specifico, gli oli essenziali intervengono nella riduzione dell'infiammazione del cervello (immortelle e incenso) e nella riduzione dei tremori (basilico, incenso, lavanda, salvia sclarea, maggiorana, vetiver); aiutano con la rigidità muscolare (incenso, basilico, lavanda, sandalo) e aiutano con le tensioni muscolari e la circolazione (maggiorana, basilico, rosmarino, zenzero, pepe nero, menta piperita, citronella, geranio); alleviano lo stress (lavanda, romano e camomilla tedesca, neroli, incenso, rose otto, salvia sclarea, bergamotto, ylang ylag, sandalo, dolce maggiorana, mandarino, geranio, gelsomino) e intervengono nei casi di insonnia (lavanda, neroli, maggiorana dolce, camomilla romana).

Cosa aspettarsi dalla visita

È importante consultare uno specialista dell'aromaterapia che abbia esperienza di Parkinson. Prima dell'inizio del trattamento, l'aromaterapista ti chiederà informazioni sulla tua salute, anamnesi medica e stile di vita attuali: ciò consentirà al terapista di creare il piano di trattamento corretto, appositamente per te.
A seguito di questa consultazione, l'aromaterapista preparerà un piano di trattamento, inclusi oli essenziali appropriati e il miglior metodo di somministrazione per la cura domiciliare e qualsiasi ulteriore trattamento necessario.

Perchè affidarsi all’aromaterapia per il Parkinson

Gli oli essenziali possono aumentare i livelli di energia, l'umore e la qualità della vita delle persone affette da Parkinson. Poiché questa è una condizione con una gamma di sintomi molto individuale, è essenziale una consultazione olistica completa per accertare i sintomi per i quali c’è più bisogno di aiuto. Mantenere una buona alimentazione e un regolare esercizio fisico, come il nuoto o lo yoga può aiutare; così come il massaggio, che è una forma di esercizio passivo e può aiutare ad alleviare la rigidità muscolare e il dolore.

È importante notare che i sintomi del Parkinson possono essere notevolmente peggiorati dallo stress, quindi gli oli essenziali sono particolarmente utili per lenire la mente e il corpo.
Quando si soffre di una condizione degenerativa in cui la causa principale non è ancora del tutto compresa, le persone possono sentirsi isolate e senza speranza, ma esiste una serie di trattamenti medici complementari, come l’aromaterapia appunto, che possono aiutare ad alleviare molti sintomi per conservare una vita appagante e produttiva.

Dr.ssa Monica Viotto

FB 2

instagram

privacy informativa