NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Piccola bibliografia introduttiva sulla Medicina Naturale...qualche consiglio di lettura

   
 

In considerazione del crescente interesse verso le medicine non convenzionali e grazie al fatto che molte persone mi hanno chiesto consigli su qualche testo da leggere per avvicinarsi o per approfondire i vari aspetti della materia, senza pretesa di completezza o di scientificità mi approccio ad elencarvi alcuni dei testi di riferimento di mia conoscenza, che ho personalmente trovato interessanti e che a mio sommesso parere garantiscono una seria trattazione dei vari argomenti.

Per una presentazione del mondo delle Medicine non Convenzionali (MNC) il testo " Le medicine non convenzionali-Storia, problemi e prospettive di integrazione" , di Giarelli, Roberti di Sarsina e Silvestrini presenta un quadro dello stato dell"arte delle MNC ricco e variegato, con l"analisi sia sociologica del fenomeno che la presentazione delle varie discipline. Edito da Franco Angeli, isbn 9788846484598.

Di più facile e veloce lettura, specie per il neofita, il testo di Luca Reteuna " Cure dolci cure - Le medicine naturali in Italia", un viaggio nel mondo delle medicine naturali, per conoscerle meglio, scoprire il loro rapporto con la scienza ufficiale e imparare ad utilizzarle nella maniera più efficace. Edito da Effatà, isbn 9788874025886.

Per quanto riguarda il concetto di "mutamento" del concetto di malattia presente nella medicina ufficiale con un orientamento metodologico troppo spesso ispirato ad una eccessiva velocità e tecnologicizzazione una ottima analisi è posta dal prof. Vito Cagli (docente di semeiotica medica e malattie infettive) nel suo testo "La crisi della diagnosi - Cosa è mutato nel concetto e nelle procedure della diagnosi medica", edito da Armando Editore, isbn 9788860811714.

Sulla crisi della medicina ufficiale mi permetto anche di segnalare il testo di uno dei maggiori bioetici mondiali, Daniel Callahan, che nella sua opera "La medicina impossibile" analizza le utopie e gli errori della medicina moderna pur riconoscendole risultati e valori, ma ridimensionando i benefici e auspicando una medicina più sostenibile. Edito da Baldini Castoldi Dalai, isbn 9788860735232.

Di contro se la medicina ufficiale non soddisfa più entrano in scena terapeuti e guaritori di ogni sorta che spesso promettono miracoli utopistici ponendosi all"interno della galassia della medicina alternativa. Per scoprire figure di estrosi ciarlatani e di sinistri santoni un testo molto godibile è quello dello psichiatra e criminologo Jean-Marie Abgrall "I ciarlatani della salute" , edito da Editori Riuniti, isbn 8835946999.

Una visione un po" più di parte ma che, seppur con le dovute cautele e con tutto il buon senso che serve, traccia una buona guida per mettere in guardia il lettore da terapie inutili e cure dannose, ponendo leciti dubbi sulla medicina preventiva e analizza lo stato di "religione" assunto dalla medicina ufficiale, con i suoi dogmi e le sue figure baronesche è il testo della giornalista americana Lynne Mc Taggart "Ciò che i dottori non dicono", edito da Macro Edizioni, isbn 8862290985. Ricco di ottimi spunti, ma va letto con spirito critico e distaccato... in fondo la verità sta sempre un po" nel mezzo!

Sulla stessa linea d"onda la tesi di uno dei più noti difensori dei diritti dei consumatori americani, Kevin Trudeau, che espone una tesi sconvolgente e documentatissima sollevando il coperchio del vaso di Pandora sugli inganni del business farmaceutico e alimentare. Sempre da prendere con le dovute cautele è però un buon punto di partenza per qualche riflessione personale. "Vogliono farti ammalare! Le cure naturali che il business sanitario ti nasconde", edito da Mondadori. Isbn 9788804571025

Un classico, per finire il filone dell"accusa verso la medicina ufficiale, è "Follie e inganni della medicina" che non risparmia nessuno, dal medico ufficiale cieco che antepone la sua autorità allo spirito critico, ai docenti universitari delle facoltà di medicina che raccontano la favola della "prevenzione" sino all"analisi durissima contro l"omeopatia ed altre pratiche terapeutiche naturali. Scritto da un medico specialista in oncologia e da un medico dirigente del dipartimento di salute pubblica, Petr Skrabanek e James Mc Cormick, è edito da Marsilio. Isbn 8831756656 ( mi permetto di precisare che non è facile reperirlo).

Sul problema centrale della prevenzione e sul costante confronto tra il piano delle prove scientifiche e quello delle applicazioni pratiche una riflessione critica che pone le basi ad una innovativa proposta di fondazione di una morale pubblica è data dall"epidemiologo Paolo Vineis nel suo testo "Prima della malattia" edito da Marsilio, isbn 8831767305.

Per chi volesse invece addentrarsi in un percorso bellissimo ma assai più "complicato" per le notevoli implicazioni filosofiche ed etiche sull"argomento della "scienza sotto attacco" il testo di riferimento è senza dubbio quello del professore di fisica teorica John Ziman che analizza la natura e i modelli operativi della prassi scientifica con non poche sorprese. " La vera scienza" edizioni Dedalo. Isbn 9788822002198.

L"ultimo testo che mi sento di consigliare per una infarinatura generale sul concetto di medicina, da cui partire per comprendere sino in fondo anche il mondo della medicina naturale, è " Prima lezione di medicina", scritto da un medico laureato anche in filosofia che definisce, a mio parere, quale sia davvero la missione del "curare". Consigliatissimo specie agli studenti universitari, ma apprezzabile da chiunque ami la medicina, il testo di Giorgio Cosmacini è edito da Laterza. Isbn 9788842088493

 Ho volutamente proposto tutti testi reperibili e di "costo" abbastanza contenuto ma di contenuti "senza prezzo".... Buona lettura e alla prossima !

Dr. Angelo Carli

 
 Share     
 

 

 

Newsletter Farmalem

Rimani sempre informato iscrivendoti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

archivio NL