NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I trattamenti di bellezza durante la gravidanza, ecco cosa si può fare

     
   bellezza  
     

 

Durante la gravidanza, sentirsi belle è molto importante. Proprio per questo, non si deve rinunciare ai trattamenti di bellezza come manicure, depilazione e sedute dal parrucchiere: durante un corso preparto, gli specialisti e le ostetriche possono rispondere ai dubbi circa i trattamenti di bellezza in gravidanza, spiegando che, a parte i primi tre mesi che richiedono un’attenzione massima – perché rappresentano la fase più delicata – non è necessario rinunciare ai trattamenti estetici, purché ovviamente vi sia l’autorizzazione del proprio ginecologo.

Tra i trattamenti di bellezza a cui è difficile rinunciare vi sono le sedute dal parrucchiere: dopo i primi tre mesi ci si può sottoporre a trattamenti come tinte e colpi di sole, purché si avvisi il proprio parrucchiere di essere incinta. Esistono, infatti, prodotti specifici che oltre ad essere privi di ammoniaca, sono particolarmente indicati perché non contengono sostanze tossiche; i colpi di sole, invece, non comportano alcun problema perché gli agenti chimici non entrano in contatto con la cute. Per quanto riguarda il trattamento colorante naturale all’henné, in genere esso non comporta pericoli per il bambino perché è composto da sostanze naturali, ma potrebbe provocare qualche irritazione alla mamma.

I trattamenti di manicure o pedicure richiedono una maggiore attenzione: infatti, sebbene essi non siano sconsigliati, è bene essere certi che le strumentazioni utilizzate siano sterilizzate e perfettamente pulite, e che il trattamenti abbia luogo in un ambiente areato, per evitare di respirare sostanze tossiche. Lo smalto può essere applicato, a patto di evitare la zona delle cuticole, e non è indicata l’applicazione di unghie finte, la cui colla potrebbe essere dannosa.

Per quanto riguarda i massaggi, sono particolarmente consigliati sia perché aiutano la gestante a rilassarsi ed a ritrovare una sensazione di benessere generale, sia perché hanno una funzione linfodrenante, che aiuta ad eliminare il gonfiore. Tuttavia, sono sconsigliati i massaggi nella zona della pancia.

Anche il trattamento depilatorio non è da evitare, a patto che si rispettino alcune regole e che si presti la massima attenzione, specialmente se si utilizza rasoio o lametta, che potrebbe provocare dei taglietti e quindi dare vita a qualche infezione e irritazione. Il tipo di ceretta da preferire è quella a freddo, perché la cera a caldo potrebbe provocare stress ai capillari, mentre la crema, a patto che se ne faccia un uso parsimonioso, non è sconsigliata perché gli agenti chimici di cui è composta non penetrano oltre il livello superficiale della pelle. Da evitare, invece, la depilazione definitiva: per trattamenti come laser ed elettrocoagulazione è necessario attendere la fine della gravidanza.

I trattamenti di bellezza, pertanto, non sono quasi mai sconsigliati, ma è sempre importante prendere tutte le precauzioni necessarie e consultare il proprio ginecologo.

Per conoscere le attività con cui mantenerti in forma durante la gravidanza, visita Ok Corso Preparto!, il motore di ricerca numero 1 per i corsi preparto in Italia!

 

A cura di: Ufficio Stampa Ok Corso Preparto

 
     
 

 

 

Newsletter Farmalem

Rimani sempre informato iscrivendoti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

archivio NL