NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Tutti i vantaggi di un corso di pilates in gravidanza

     
   Pilates in gravidanza  

Il pilates rappresenta una disciplina che può dare vantaggi alle donne di tutte le età e anche alle future mamme. Questo perché riunisce gli elementi migliori di alcune discipline orientali, per esempio lo yoga o la pratica meditativa, a un insieme di esercizi fisici che possono essere svolti da tutti e che fanno lavorare soprattutto la muscolatura profonda e le connessioni tra la mente e il corpo. Frequentare un corso preparto di pilates durante la gravidanza può essere molto utile per le future mamme: incontro dopo incontro, le donne imparano a controllare la respirazione, ad avere la giusta postura e a tenere in forma il proprio corpo attraverso un allenamento valido, senza affaticare eccessivamente il corpo e le articolazioni.

Il metodo pilates deriva il suo nome dal suo ideatore, Joseph Pilates, che lo ha elaborato nel secolo scorso. Lo scopo di questo metodo è quello di allenare praticamente tutti i nostri muscoli, concentrando soprattutto quelli dorsali e del tronco. È lo stesso Pilates a indicare il suo metodo con il termine "Contrology", un’espressione volta a sottolineare l’importanza che in questa disciplina ricopre il controllo, che deve essere esercitato sulla respirazione, sulla postura e sui muscoli. Nel dettaglio, in un corso preparto di pilates, vengono svolti soprattutto gli esercizi dedicati alla postura corretta. A causa del peso del pancione, infatti, spesso le future mamme tendono a sbilanciare il proprio baricentro; un comportamento non corretto, che nonostante faciliti alcuni movimenti delle donne, è causa di lombalgie e sciatalgie. Il pilates, da una parte lenisce il dolore provato alla colonna vertebrale e ai muscoli del tronco, dall’altra insegna alle donne ad assumere una postura corretta, insistendo sul legame mente-corpo.

Gli esercizi consigliati dal pilates sono a corpo libero oppure devono essere eseguiti con una fit ball, cioè un pallone gonfiabile in pvc di dimensioni piuttosto grandi (solitamente il diametro è compreso tra i 45 ei 75 centimetri) o con l’aiuto di alcuni macchinari. Se però gli esercizi possono essere vari, le linee guida della disciplina restano le medesime: si lavora in particolare sul baricentro e sui muscoli addominali e su quelli dorsali (che rappresentano il vero e proprio punto del corpo in cui convergono il controllo e la forza di un soggetto). Si lavora sul controllo della respirazione (fondamentale per sentire meno la fatica e imprescindibile per le future mamme, che devono imparare la corretta respirazione in vista del parto), sulla concentrazione mentale e sull’attenzione ai movimenti corretti (l’incontro tra mente e corpo garantisce il controllo su muscoli e postura). Gli esercizi del pilates hanno caratteristiche molto diverse rispetto a quelle dell"attività aerobica, perché richiedono movimenti lenti e non sono finalizzati al dimagrimento. Inoltre, non coinvolgono le fasce muscolari superficiali, ma piuttosto quelle più profonde, in grado di garantire controllo e sostegno al corpo della donna incinta.

Cerchi un corso di pilates in gravidanza nella tua città? Trovalo su Ok Corso Preparto, visitando il sito 


A cura di: Ufficio Stampa Ok Corso Preparto

 
     
 

 

 

Newsletter Farmalem

Rimani sempre informato iscrivendoti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

archivio NL