NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Tumore all’ovaio e al seno: i principi di eleggibilità a un esame genetico

     
   
     

I fattori di rischio per l'insorgenza di un tumore possono essere sia ambientali sia genetici. Il tumore al seno è la neoplasia più comune nella popolazione femminile e causa il 17% dei decessi per tumore fra le donne 1.

Le stime: in Italia ogni anno 1 donna su 1.000 si ammala di tumore al seno 2; il rischio di sviluppare un cancro mammario per le donne è del 13%; 1 donna ogni 45 si ammala di questo tumore prima dei 50 anni, 1 su 19 tra i 50 e i 69 anni, e 1 su 23 tra i 70 e gli 84 anni 2.

La prevenzione è fondamentale anche per il tumore alle ovaie, poiché la sintomatologia si manifesta solo in fase inoltrata 3. Quindi è bene adottare alcuni accorgimenti:

• stile di vita sano
• tenersi in forma
• alimentazione corretta 4

Familiarità e alterazioni genetiche sono fattori di rischio. Avere un consanguineo malato di cancro aumenta il rischio di insorgenza della stessa malattia nei parenti. Le mutazioni ai geni BRCA1 e BRCA2 che sono connesse a un aumentato rischio del cancro ovarico e mammario, possono essere ereditate 5,6.

La diagnosi precoce consente di aumentare la percentuale di sopravvivenza al 98% per il tumore mammario e all'85% per quello ovarico 7. Le donne che vogliono avere una diagnosi precoce per queste due forme tumorali dovrebbero valutare la propria predisposizione genetica con test genetici specifici .

Il test SorgenteBRCA tramite un prelievo ematico, individua le alterazioni ai geni BRCA, ed è consigliato soprattutto alle donne con familiarità ai tumori ovarici o mammari.

I seguenti criteri di eleggibilità del questionario di familiarità sono stati ideati dal team di specialisti di Sorgente Genetica basandosi sulle linee guida FONCaM (Forza Operativa Nazionale sul Carcinoma Mammario):

Malati di tumore mammario
• meno di 36 anni
• familiarità di 1° per tumore mammario e/o annessiale
• tumore mammario maschile a qualsiasi età

Malati di tumore annessiale (ovarico, tube, primitivo al peritoneo)
• meno di 50 anni
• familiarità di 1° per tumore mammario e/o annessiale

Soggetti sani
• familiarità di 1° per tumore mammario e/o annessiale

Familiarità di 1° comprende entrambi i rami: materno e paterno.

Avere un’alterazione genetica non significa che si svilupperà un cancro, tuttavia è un input per intraprendere un piano di screening personalizzato.

Per maggiori informazioni: www.brcasorgente.it

A cura di Ufficio Stampa Sorgente Genetica 

Fonti:

1. Airc – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro
2. I numeri del Cancro in Italia – 2016
3. Actoonlus – Tumore ovarico e rischio genetico: cosa bisogna sapere
4. LILT – Lega Italiana per la lotta contro i tumori
5. Rohini, R., Chun, J., Powell, S. (201 2). BRCA1 and BRAC2: differentroles in a common pathway of genomeprotection. Nature.1 2:68-78.
6. Ferla R, et al. (2007). Foundermutations in BRCA1 and BRCA2 genes. Annals of Oncology. 1 8; (Supplement 6): vi93-vi98.
7. Airc – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro

 

 
     

 

 

 

Newsletter Farmalem

Rimani sempre informato iscrivendoti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

archivio NL